Senza categoria,,es,notifiche,,en

Secondo Salvador Tous, per salvare il settore bisogna preservare il valore affettivo di un gioiello

Salvador Tous e Rosa Oriol sono stati premiati a New York City per l'espansione della loro attività di gioielli e accessori in tutto il mondo.

La variazione del gusto e del diverso modo di percepire il lusso da parte delle ultime generazioni di consumatori ha obbligato a modificare il modello di business del commercio al dettaglio, e questo include i gioiellieri.

Puede ser oro, argento o un diamante, debemos preservar el valor sentimental de la joya para salvar al sector”, ha detto l'imprenditore catalano Salvador Tous nel bel mezzo di un omaggio che è stato fatto a New York alla sua carriera professionale e a quella di sua moglie Rosa Oriol, designer del TOUS gioielli.

Está habiendo unos cambios muy importantes en la confección de las joyas”, ha osservato Salvador Tous. Gusto, delimitato, sta guadagnando più peso quando si tratta di scelta del consumatore rispetto al valore della parte. Una tale situazione ha fatto sì che il consumatore non fosse così preoccupato per la sua durata.

Ed è lì che sta la grande sfida, tiene Oriol, se trata de transmitir a las nuevas generaciones queuna joya estará siempre ahí cuando se abra el cajón”, e che continuano a servire per celebrare un momento più o meno importante della vita.

La Camera di Commercio Spagna-Stati Uniti ha riconosciuto il contributo del marchio TOUS al rafforzamento delle relazioni commerciali tra i due paesi attraverso la consegna del premio per il miglior uomo d'affari dell'anno. “Es un premio al esfuerzo de toda la compañía por las cosas bien hechas”, Oriol ha commentato, “es fantástico mirar atrás y ver lo que hemos hecho”.

Questa è una coppia che ha preso le redini dell'azienda di famiglia situata a Manresa poco più di mezzo secolo fa, subito dopo essersi sposati. Sono passati due decenni dalla sua fondazione, e attualmente il marchio Tous opera con più di 700 negozi in tutto il mondo, con più di venti di loro negli Stati Uniti.

Ammettono da Tous che il mercato statunitense, è sempre stato il suo compito in sospeso. “Hemos entrado, uscito, siamo rientrati, salido otra vez”, commenta, “espero que ahora sea la definitiva”.

Da segnalare che il marchio TOUS ha poi aperto un punto vendita nel nuovo centro commerciale World Trade Center a New York. Ne ha anche un altro a Soho e un terzo al Rockefeller Center. Afirma Tutti, che l'errore è stato vedere gli Stati Uniti come un paese omogeneo.

Crecemos en Florida pero en Los Ángeles tuvimos que cerrar nueve de las diez tiendas. Lo stesso prodotto, el mismo precio pero el cliente es diferente”.

L'imprenditore Salvador Tous è convinto che l'azienda debba avere almeno un centinaio di negozi per avere una solida rete distributiva negli Usa prima di lanciarsi sul mercato con tutti loro..

Questo è un momento in cui potresti iniziare a tirare le celebrità per catapultare il marchio. In ogni caso, notato anche, che TOUS vende lusso accessibile. “Tenemos piezas para ir a la alfombra roja pero nuestro mercado es el medio”, tiene.

Per quanto riguarda l'espansione internazionale, Salvador explicó que la marca les ha permitidoequilibrarel negocio de la compañía sobre todo cuando España entró hace más de una década en crisis. “Hay que tener paciencia y saber aguantar.

E se si commette un errore, se da un paso atrás y después se vuelve a intentar”, in questo modo Oriol ha concluso. I due imprenditori hanno insistito sul fatto che l'innovazione è essenziale per poter adattare il business ai cambiamenti.

Tous aumenta le vendite online di 8% al 30% durante 2020

L'azienda di gioielli e accessori Tous ha aumentato le vendite online’ rappresentare un 30% del fatturato totale nel tempo in cui è durata la pandemia di coronavirus, prima un 8% Cosa significava l'e-commerce?’ alla fine di 2019. Lo ha spiegato il suo vicepresidente aziendale Rosa Tous.

La venta ‘online’ Ci ha dato l'opportunità di continuare ad essere vicini ai nostri clienti e da allora Tous ha aumentato le sue vendite online 8% fino al 30% durante el Covid-19 aumentada hasta casi un 30%”, affermava Rosa Tous, che ha difeso un omnicanale avanzato dopo che l'azienda è stata costretta a chiudere i suoi negozi fisici a causa del coronavirus, fino a quando il governo ha iniziato la de-escalation.

Ed è che la società, che durante il 2020 ha compiuto il suo centenario, ha anche lanciato altri canali, come la vendita assistita via telefono o anche tramite 'WhatsApp': “Hemos empleado todos los parámetros disponibles”.